Osservatorio sul Diritto

Posticipata al 1° settembre 2021 l’entrata in vigore del nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza

Il Governo, alla luce della complicata situazione economica e finanziaria causata dall’emergenza COVID-19, le cui conseguenze si protrarranno evidentemente anche dopo la cessazione dell’epidemia, onde evitare che il nuovo sistema delle procedure concorsuali, che doveva entrare integralmente in vigore il 14 agosto del corrente anno, conducesse a risultati contraddittori con la filosofia di fondo del

Leggi Tutto »

La Corte Costituzionale ammette la falcidia dell’IVA anche nel sovraindebitamento

Con la sentenza n. 245 del 29 novembre 2019, la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 7, comma 1, terzo periodo, della L. n. 3/2012 (“Disposizioni in materia di usura e di estorsione, nonché di composizione delle crisi da sovraindebitamento”), limitatamente alle parole “all’imposta sul valore aggiunto”. A mente di tale norma, il piano

Leggi Tutto »

Sovraindebitamento dei privati e piano del consumatore novità alla luce della sentenza della Cassazione n. 275442019

La Cassazione, con l’ordinanza n. 27544/2019, depositata il 28 ottobre, fornisce importanti indicazioni in tema di omologa del piano del consumatore, previsto dalla legge n.3/2012, come integrata dalla l. n. 221 del 2012. I giudici della prima sezione civile hanno accolto il ricorso di un debitore avverso il decreto del tribunale che respingeva l’istanza di

Leggi Tutto »

Legittimità della clausola di esclusione del socio inattivo: la massima I.H.20 del Triveneto

Il Comitato Interregionale dei Consigli Notarili delle Tre Venezie ha presentato, il 28 settembre 2019, la massima societaria I.H.20, che sancisce la legittimità di una clausola statutaria che preveda, quale causa di esclusione del socio di s.r.l. ex art. 2473-bis c.c., la mancata partecipazione, per un periodo di tempo significativo, all’attività assembleare. L’intervento dei notai

Leggi Tutto »

La prova dell’esistenza della società di fatto ai fini della dichiarazione di fallimento dei soci illimitatamente responsabili

Ai fini della dichiarazione di fallimento in estensione dei soci illimitatamente responsabili ai sensi dell’art. 147 l.fall., l’esistenza del contratto sociale può risultare, oltre che da prove dirette, anche da indici esteriori, rivelatori dell’effettiva sussistenza del rapporto societario, quali ricorrenti rapporti di finanziamento o di fideiussione, che – specie ove posti in essere in maniera

Leggi Tutto »

Procedimento monitorio: ricorso per decreto ingiuntivo sulla base di fatture elettroniche

La disciplina della fattura elettronica sollecita un’interpretazione aggiornata dell’art. 634, comma 2, c.p.c. In particolare, si può ritenere, quanto meno con riferimento alle fatture non ancora trascritte nei registri contabili, che l’autenticazione notarile non sia più necessaria. L’Agenzia delle Entrate ha emanato il Provvedimento n. 89757/2018, con il quale ha fornito dettagliate indicazioni in merito

Leggi Tutto »

Prededucibilità del credito del professionista che rediga un’attestazione di non fattibilità di un piano di concordato

In tema di stato passivo del fallimento, va riconosciuta la prededucibilità del credito del professionista, chiamato alla redazione del piano di attestazione del concordato in bianco, anche qualora la domanda concordataria sia stata dichiarata inammissibile. Lo chiarisce la Corte di Cassazione (Sez. 1 civ.), con la sentenza n. 25471/2019 depositata il 10 ottobre, che si

Leggi Tutto »

Definiti gli indici della crisi dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti

Il legislatore nazionale, mediante l’art. 13, comma 2, CCI, aveva conferito al Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti l’incarico di elaborare un sistema di cc.dd. indicatori di crisi, vale a dire gli elementi che facciano “ragionevolmente presumere la sussistenza dello stato di crisi”, anche ai fini dell’adempimento dell’obbligo segnaletico in capo agli organi di controllo societari,

Leggi Tutto »